Le diverse professioni nella gestione dei conflitti familiari

Verso la costruzione di un linguaggio comune.

Convegno 14 maggio 2016Il Dipartimento di Scienze umane e sociali dell'Università della Valle d'Aosta, l'Ordine degli Psicologi Valle d'Aosta e l'Ordine degli Avvocati Foro di Aosta, con il patrocinio di Ausl Valle d'Aosta e dell'Assessorato Sanità, salute e politiche sociali, organizzano il convegno scientifico dal titolo

"Le diverse professioni nella gestione dei conflitti familiari. Verso la costruzione di un linguaggio comune"

In ambito psicologico il prendersi cura della persona sta diventando sempre più complesso, così come per l'avvocato la difesa degli assistiti. Non sono più sufficienti le specializzazioni "monoteoriche" che si rifanno alle teorie ed alla clinica della psicologia o alla disciplina giuridica. Negli ultimi anni i professionisti di entrambi gli ambiti incontrano sempre i medesimi pazienti/clienti, chi negli studi privati o associati, chi nei servizi pubblici. L'incontro con questo tipo di "materiale" umano ha fatto comprendere che sempre di più che il prendersi cura di loro sotto il profilo sociosanitario e il difenderli sotto il profilo giuridico obbligano professioni diverse (psicologi, avvocati, assistenti sociali, educatori, giudici) da una parte a condividere una visione comune dei fenomeni di disagio o psicopatologici, individuali, familiari e sociali, dall'altra a costruire un linguaggio comune per un confronto che faciliti in prospettiva l'utilizzo di approcci di interventi integrati, pur mantenendo lo specifico professionale di ognuno.

L'evento, che si terrà venerdì 13 maggio 2016 a partire dalle ore 9.00 presso l'Aula Magna dell' Università della Valle d'Aosta in Strada Cappuccini 2A ad Aosta, è destinato principalmente a psicologi, assistenti sociali, neuropsichiatri infantili, avvocati, studenti ed educatori.


PROGRAMMA
Ore 8.30 Registrazione partecipanti


Ore 9.00 Indirizzi di saluto


Ore 9.30 Presentazione dell’iniziativa e apertura dei lavori

Chairman del convegno: Giuseppe Cafforio, Psicologo e Psicoterapeuta presso AUSL Valle d’Aosta e Docente dell’Ateneo


Contributi di approfondimento
Ore 9.45 La Camera di Consiglio come équipe interdisciplinare. Un modello di intervento
Maria Grazia Domanico, Consigliere di Corte di Appello di Milano Sezione Famiglia e Minori


Ore 10.30 Avvocati, curatori, servizi psico-sociali : amici nemici?
Benedetta Colombo, Avvocato del Foro di Milano


 Ore 11.00 Pausa


Ore 11.15 Lo Studio Incipit, un’esperienza di integrazione in ambito privato
Sara Francavilla, Psicologa e Psicoterapeuta dell’età evolutiva


Ore 11.45 L'intervento del giudice nella realtà del conflitto familiare in Valle d'Aosta
Anna Bonfilio, Giudice del Tribunale Civile di Aosta


Ore 12.15 Discussione con i partecipanti
Contributi sullo stato dell’arte in Valle d’Aosta


Ore 14.00 Riflessioni sulla funzione di CTU e CTP in Valle d’Aosta
Raffaella Sanguineti, Coordinatrice del Gruppo di Lavoro sulla Psicologia Giuridica dell’Ordine degli Psicologi della Valle d’Aosta


Ore 14.30 Conseguenze della conflittualità nell’ambito dei procedimenti relativi al diritto di famiglia: il
punto di vista dell’avvocato Elena Nelva Stellio, Avvocato dell’Ordine degli Avvocati di Aosta


Ore 15.00 Gli operatori socio-sanitari e i conflitti familiari complessi: esperienze e riflessioni in Valle d'Aosta
Amelia Torreano, Assistente sociale dell’Ufficio Minori dell’Assessorato Sanità, Salute e Politiche Sociali e
Dorina Cassetto, Psicologa e Psicoterapeuta presso AUSL Valle d’Aosta


Ore 15.30 Pausa
Tavola rotonda sulle prospettive future


15.45 – 17.00
Confronto sull’esperienza dei professionisti delle diverse realtà locali e possibili cammini
Partecipanti: Maria Grazia Domanico, Paolo De Paola, Benedetta Colombo, Paolo Sammaritani, Sara
Francavilla, Raffaella Sanguineti, Patrizia Scaglia.